...............................................................................................Troverete tutti i vostri lavori nel Blog che ho dedicato a Voi clikkando QUI

giovedì 4 aprile 2013

Una ricetta fuori stagione


Da tanto, tantissimo tempo, forse troppo, non preparavo la torta della mia infanzia.
E' una torta della cucina povera che la mia nonna preparava una volta alla settimana per tutto il periodo invernale.





Data la temperatura non proprio primaverile di questi giorni e avendo a disposizione l'occorrente in casa, ho preparato la Torta del latte, sapendo di fare cosa gradita a grandi e piccini.
Una ricetta semplice e veloce, adatta a smaltire un litro di latte che sta per scadere e l'eccesso di pane raffermo accumulatosi in dispensa.

Per chi non la conoscesse, magari in altre versioni regionali, eccone la ricetta:


1 litro di latte

1 scatola di amaretti secchi

pane grattugiato (2 bicchieri)

1 uovo intero

3-4 cucchiai di zucchero

3-4 cucchiai di cacao in polvere

buccia grattugiata di un limone

20 gr. di burro
 

In un padella di terracotta (fondamentale per la buona riuscita della torta) rompere un uovo intero, aggiungere lo zucchero e il cacao ed amalgamare bene.
Sbriciolare grossolanamente gli amaretti secchi e aggiungerli nella padella. A questo punto versare il latte, mescolare bene e addensare con pane grattugiato fino a raggiungere una fluidità consistente (il pane gonfierà molto durante la cottura e la torta risulterà ben solida ugualmente). Aggiungere ora la buccia grattugiata di un limone, mescolare ancora, disporre fiocchetti di burro sulla superficie quindi informare a forno ben caldo a 200° per un'oretta circa. Prima di infornare la mia nonna metteva al centro una mela…. A voi la scelta!
Eventualmente accendere il grill qualche minuto per dorare ulteriormente la torta.
Togliere dal forno e lasciar raffreddare, ma è ottima ancora tiepida.

La nonna mi raccontava che in tempo di guerra la si preparava per “riciclare” il pane raffermo e NON si aggiungevano di certo gli amaretti!





8 commenti:

  1. brr... con questa temperatura la torta dell'inverno scalda un po'. io virtualmente l'ho già mangiata !!!!!ciao e buona giornata.

    RispondiElimina
  2. mmmmm...che profumino deve avere ..... e un sapore antico gradevole ...ne è avanzata una porzioncina???? ha un aspetto invitante ...quando la farò sceglierò di mettere la mela .... bacioni cari ....

    RispondiElimina
  3. Mai vista e mai assaggiata... Da provare direi, l'unico problema è che non so se in casa ci sia una padella di coccio... lo scoprirò!
    Baciottolo

    RispondiElimina
  4. Questa e' proprio l'ora in cui farei volentieri uno spuntino ... Amelina

    RispondiElimina
  5. Deve essere una squisitezza!
    La proverò senz'altro
    Un abbarccio

    RispondiElimina
  6. La mia mamma ne faceva una molto simile e la chiamavamo "torta di pane". Buona.
    paola

    RispondiElimina
  7. wow che golosità,sei super anche in cucina!!! buon fine settimana

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento, mi fa piacere conoscere le vostre opinioni!
Se sei anonimo, lasciami un nome, un nick o una mail, così saprò a chi rispondere.
♥ Lella ♥

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...