Tutte le mie amiche

...............................................................
..........................................................................................................Troverete tutti i vostri lavori nel Blog che ho dedicato a Voi clikkando QUI



giovedì 9 luglio 2015

Ricotta casalinga con latte scaduto


Con questo caldo noi beviamo meno latte, ma l'abitudine di acquistarne un litro al giorno è forte, così mi capita spesso di avere in frigo del latte scaduto. Capita anche a voi?!







Buttarlo è sempre "doloroso" così anche quest'anno mi capita spesso di preparare la ricotta per la gioia di mio marito, che la ama moltissimo perchè gli ricorda la sua infanzia e quella che preparava la sua nonna che la chiamava "formaggetta"..





Sicuramente la ricotta che preparo io, col mio latte scaduto, non è così buona....... il latte che acquistiamo oggi, anche se intero e della centrale del latte è sicuramente più "magro" di quello di allora, ma vi assicuro che il risultato è "dignitoso"..........................




............................. e pensate! piace anche ai miei nipotini!!!!!!




Come faccio a prepararla?

  • Porto a ebollizione, con un pizzico di sale, il litro di latte che trovo scaduto nel frigo
  • spengo il fuoco
  • unisco 3 cucchiai di aceto bianco (tranquille, il suo sapore non si sentirà assolutamente)
  • aspetto qualche minuto, rimestando lentamente, che il latte si cagli
  • verso in un colino a trama fitta (come quello che la mia nonna usava per filtrare la camomilla), avendolo prima foderato con della garza (io uso quella pretagliata che tutte abbiamo in casa per una medicazione veloce)
  • infine lascio colare il siero  per il tempo necessario ad eliminare tutto il liquido
  • la travaso in una ciotola e la ripongo in frigorifero...........................

La ricottina casalinga di recupero è pronta per essere portata in tavola, assaporata in purezza o condita con un poco di olio, sale e pepe o erbette a piacere.

Buon appetito!


sabato 27 giugno 2015

Pannocchie di lavanda: Tutorial Free



In questi ultimi giorni, molte di voi mi scrivono per richiedermi il tutorial per realizzare  le pannocchie profumate di lavanda che serviranno per  i nostri cassetti della biancheria, per  gli armadi, ma anche come decorazione per la casa o per dei piccoli regali.






Anch'io, ogni estate, ne realizzo di nuove: ne confeziono in abbondanza perchè oltre che per la biancheria mi piace lasciarne sparse per casa o raccolte in un cesto che appoggio a terra vicino all'entrata.

Di seguito alcune delle pannocchie da voi realizzate nel tempo: tutte belle, profumate e ...... colorate!






Molte di voi, già negli anni passati, si sono dilettate a realizzarne un po' seguendo il mio TUTORIAL........



Mary


....................... che resta a disposizione di tutte le amiche che vorranno chiedermelo lasciando un commento sotto questo Post e inviando una mail a creareperhobby@gmail.com , alla quale risponderò allegandovi il Tutorial.






Heidi


Potrebbero anche interessarvi i tutorial per:

biscotti alla lavanda
sciroppo alla lavanda
creme brulée alla lavanda
sorbetto alla lavanda

............. in questo caso non esitate a richiedermi le ricette e.................. buona estate a tutte Voi!





martedì 12 maggio 2015

La mia collezione di polli si è arricchita di un nuovo esemplare


Quelle di voi che mi conoscono un po' e che frequentano da tempo il mio Blog, conoscono bene la mia mania per polli, galline, galli e affini.
Sanno inoltre bene che ne possiedo parecchi, disseminati un po' ovunque, ma concentrati prevalentemente nella mia cucina. 
Sono poli galli e galline di forme e materiali diversi che ho acquistato un po' ovunque durante i miei viaggi. Alcuni poi li ho realizzati personalmente utilizzando avanzi di tessuti, nastri, nastrini, bottoni e perline.

Oggi vi voglio presentare il mio ultimo acquisto






è un gallo in terracotta smaltata di un grigio chiarissimo, crackelato in nero 







L'ho acquistato a Nizza nei giorni dl ponte del 1° maggio, in uno dei tanti negozietti della città vecchia......................







.................  è stato amore a prima vista............. ed ora è sistemato in un angolo della cucina in buona compagnia.


Per chi ha voglia di "ripassare" il mio pollaio, qui di seguito i link ai Post in cui vi mostro la mia collezione:
In cucina con me
Non ho saputo resistere
Ancora una gallina
Gallinelle d'oltralpe
Non torno mai a mani vuote



sabato 9 maggio 2015

Cocò Jr, un batuffolo dispettoso



Coco Jr. è cresciuto dall'ultima volta che ve ne avevo parlato. Ora ha 7 mesi ed è un cagnolino delizioso, simpatico, affettuoso e............... birichino!








Come tutti i cuccioli ama molto giocare con tutto quello che trova in giro per casa e che può raggiungere facilmente. Ma come potete vedere il suo gioco preferito è quello di sbriciolare la carta, in particolare quella igienica. 








Ogni volta che dimentico di chiudere la porta del bagno mi ritrovo poi la casa "innevata".
Ogni volta mi arrabbio un poco,  lo sgrido, ma lui mi guarda così..........  sorrido e lo perdono.




martedì 5 maggio 2015

Street Food: il Croque Madame


Quello del 1° maggio è stato per me un fine settimana "lungo", ho infatti aggiunto anche il lunedì ai tre giorni di vacanza canonici. 
Sono tornata a Nizza e, anche se il tempo non è stato dei migliori, mi sono decisamente rilassata e distratta un po' dalla routine quotidiana.

Nei quattro giorni passati là ho anche pulito casa, partecipato alla riunione condominiale, ma soprattutto ho passeggiato molto.

Di solito, quando non vado in spiaggia, esco di casa verso le 10 e rientro verso le 17, girovagando sempre e spesso senza meta.

Visto che non rientro, verso l'ora di pranzo, mi fermo a mangiucchiare qualcosa in uno dei vari locali che offrono cibo in quantità e di natura diversa.

Spesso opto per un'insalata nizzarda, lasciando per cena qualcosa di più ghiotto e sostanzioso, ma domenica mi sono lasciata tentare da un delizioso e accattivante Coque Madame




Il Croque Madame è lo "street food" per eccellenza, che si può assaporare in ogni cafè o bistrot francese! 
Si tratta di un sandwich realizzato con ingredienti semplici ma combinati insieme in una maniera gustosa per creare un piccolo momento di piacere irresistibile e croccante.
La ricetta è semplice e volendo lo possiamo anche fare a casa in sostituzione di un pasto veloce o di una merenda ghiotta. 
Servono due fette di pan carrè, del formaggio e del prosciutto cotto
Il toast così ottenuto si fa dorare in padella  e lo si serve con un uovo all'occhio di bue adagiato sopra. 
Di solito viene servito su di un piatto rettangolare nel quale oltre al toast troveremo dell' insalatina e a parte una porzione di fittes.  Una vera "goduria"!!!!!!!



l'oeuf

les frittes


Dopo aver gustato questa meraviglia avrei potuto bermi un bel caffè serré e riprendere la mia passeggiata, ma quando decido di concedermi un eccesso.............. che eccesso sia! 




Cono da strada vaniglia e cioccolato



Così ho ordinato anche uno di quei gelati nel cono che distribuiscono le macchinette da strada. Non sarà artigianale, è vero, ma è buono, fresco e cremoso. Per una volta si può fare!





Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...