...............................................................................................Troverete tutti i vostri lavori nel Blog che ho dedicato a Voi clikkando QUI

venerdì 6 marzo 2015

Gnocchi alla romana: una ricetta di famiglia



In tutte le famiglie c'è un piatto che torna per anni a scadenze quasi fisse e poi................. cambiate le dinamiche famigliari spesso si modificano anche le abitudini alimentari.

Questo è quello che è successo almeno nella mia di famiglia.

Di piatti "abitudinari" la mamma (ottima cuoca) ne aveva tanti e fra questi sicuramente c'erano gli gnocchi alla romana, un primo "semplice" sia perchè di facile esecuzione, sia perchè utilizza ingredienti che tutti hanno sempre in casa,   "comodo" perchè può essere preparato anche il giorno prima, "ricicloso" perchè permette di smaltire uova e latte che stanno per scadere, ma anche "piacevole" nella sua delicatezza.






Anch'io negli anni ho spesso preparato questo primo sia per i miei famigliari che per gli ospiti, riscuotendo sempre un sicuro successo, poi li ho ............. dimenticati. 
Rimasti in due non mi andava di "spignattare" e gli gnocchi alla romana hanno subito un momento di arresto nelle nostre abitudini alimentari.






Da quando poi sono diventata nonna invece, gli gnocchi alla romana li preparo anche per i miei nipotini che li gustano sempre volentieri e io ne sono gratificata e certa che anche se poi non mangiano altro, hanno assunto un piatto nutriente, completo e sano (uova, latte, parmigiano e semolino).


Per prepararli seguo "religiosamente" la ricetta di mia madre, che è super collaudata e di sicuro risultato. 
Queste gli ingredienti (per due teglie piccole o una grande e una piccola) per chi volesse prepararli a sua volta:


1 litro di latte
200 gr. di semolino di grano duro
2 tuorli
sale q.b.
una grattata di noce moscata 
abbondante parmigiano grattugiato
30 gr di burro

Procedimento:

portare ad ebollizione il latte, versare a pioggia il semolino, salare e far cuocere rimestando per una ventina di minuti. Ne risulterà una polentina piuttosto densa, alla quale, una volta spento il fuoco, aggiungeremo il parmigiano grattugiato, la noce moscata, il burro e i tuorli, rimestando energicamente.

Stendere il composto su della carta da forno e, aiutandosi con un altro foglio di carta forno e un mattarello, formare un rettangolo di circa 1 cm di altezza. Lasciar raffreddare e con l'auto di un coppapasta o di un bicchierino, ritagliare del dischetti che andremo a disporre in una teglia imburrata.

(i ritagli possono essere facilmente impastati e stesi di nuovo per ricavarne altri dischetti di semolino per completare le nostra teglie).

Cospargere sulla superficie abbondate parmigiano grattugiato e qualche fiocchetto di burro. 
Infornare a forno caldo a 180-200 ° fino a quando risulteranno ben dorati. Servire ben caldi e............. buon appetito a tutti!



Buona Festa delle donne!!!!!



23 commenti:

  1. Lella anch'io li preparo così ..... la stessa ricetta che usava la mia nonna ..... li adoro e mi riportano indietro nel tempo al solo vederli .....ho quasi un groppo in gola .... ma uno anche allo stomaco!!!! :)) ..... bellissimi ....sembrano tracciati con il compasso ....magari li preparo anch'io questo fine settimana in piatto veloce da fare ... ti abbraccio e ti auguro buon fine settimana
    giusi

    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. Bellissima canzone adatta a donne romantiche un po come noi

      Elimina
  3. Che buoni!!! Confesso che non li ho mai fatti,non è una ricetta che si fa dalle mie parti...ma mi sembrano molto invitanti,li proverò certamente.Un abbraccio e buon fine settimana Lory

    RispondiElimina
  4. Molto buoni e sempre graditi da grandi e piccini. Li faccio spesso anch'io!
    ........ e grazie per gli auguri e per le due belle canzoni. Difficile davvero scegliere tra le due!
    Un abbraccio e buon fine settimana
    bacio

    RispondiElimina
  5. Io li adoro ma personalmente non li ho mai fatti, adesso grazie alla tua ricetta ci proverò :)

    RispondiElimina
  6. cosa mi hai fatto ricordare!
    li faceva sempre mia madre ! ottimi! copio subito la tua ricetta
    grazie per essere passata e buon fine settimana

    RispondiElimina
  7. Grazie Lella.io non li ho mai fatti ma questa è l'occasione buona per iniziare...oggi compro quello che mi manca e domani sperimento....poi ti mando foto.
    Buona festa anche a te.....

    RispondiElimina
  8. Cara Lella, mi piacciono un sacco gli gnocchi alla romana, però li ho sempre mangiati fatti da altri...questa tua ricetta mi intriga anche perché le tue ricette sono sempre una garanzia e penso che sia venuto il momento per provare a farli...veramente invitanti, mi è venuta l'acquolina in bocca!

    Grazie,
    un abbraccio,
    Laura

    RispondiElimina
  9. Ho cucinato una sola volta i gnocchi alla romana acquistati al supermercato, ma non hanno avuto successo.
    Belli tutti e due i video che hai condiviso per la nostra festa.
    Auguri grande donna!!!!!!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  10. che bello questo post Lella! anche la mia mamma ha tra i suoi cavalli di battaglia gli gnocchi alla romana!
    un abbraccio
    amelie

    RispondiElimina
  11. Mi hai fatto venire voglia di gnocchi: li farò presto!
    Barbara

    RispondiElimina
  12. e mi piace pure Zucchero.... sono come te ... non so scegliere ....le ascolto e le canto entrambe ... baciiiiiiiiiiiiiiiiiiii

    RispondiElimina
  13. nonho mai provato a farli..può essere un'occasione .-)
    un abbraccio e buona festa della donna
    Paola

    RispondiElimina
  14. Mai assaggiati...sono molto curiosa. Prendo la ricetta!
    Grazie!!

    RispondiElimina
  15. Ciao belle le canzoni sono tutte due di mio gusto come gli gnocchi che faccio sovente buoni subito ma se avanza un piatto il giono dopo sono ancora piu buoni !!!!!!!!!!!!!
    Buon fine settimana !

    RispondiElimina
  16. anche a casa mia li facciamo, ma senza la noce moscata e prima di metterli nel forno mettiamo un fiocchetto di burro
    noi usiamo il bicchiere bagnato per fare la forma
    sono buonissimi! i tuoi poi sono anche belli da vedere BAci VAleria

    RispondiElimina
  17. Bellissimi, adesso provo la tua ricetta! In ogni caso sono molto in tema con la festa della donna, messi tutti vicini sembrano un rametto di mimosa!

    RispondiElimina
  18. nn li ho mai fatti....provo la tua ricetta.glo

    RispondiElimina
  19. Grazie cara Lella tanti auguri anche a te, dei video forse preferisco il secondo, la canzone mi paice molto. Per la ricetta grazie mille la proverò anche se a mio marito non piace il semolino!!!!
    un abbraccio
    sabrina

    RispondiElimina
  20. Io amo pazzamente gli gnocchi alla romana! Mia nonna ne faceva di squisiti e i tuoi me li ricordano molto nell'aspetto, con quell'aria croccantina fuori e morbidi dentro. Purtroppo io ho tentato due volte di farli con scarsi risultati: una volta sono venuti troppo mollicci, e una volta troppo asciutti. Ma la tua bella ricetta mi ha fatto venir voglia di riprovarci! Ciao.

    RispondiElimina
  21. Amei conhecer o seu blog, já fiquei por aqui!!!Achei maravilhoso!!!
    Visite-me:http://algodaotaodoce.blogspot.com.br/
    Siga-me e pegue o meu selinho!!!

    Obrigada.

    RispondiElimina
  22. Non li mai preparati...ma voglio provarci seguendo la tua ricetta. Ti farò sapere. A presto!

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento, mi fa piacere conoscere le vostre opinioni!
Se sei anonimo, lasciami un nome, un nick o una mail, così saprò a chi rispondere.
♥ Lella ♥

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...